Back to Why Getac

PER SETTORE INDUSTRIALE
PER MODELLO DI PRODOTTO
 

Notebook Getac: I migliori sul campo di battaglia

Le truppe militari di base in Afghanistan devono lavorare in modo rapido e rimanere efficienti, e i loro computer devono fare lo stesso. Quando l’esercito olandese aveva bisogno di notebook per uno degli ambienti più duri del pianeta, la sua scelta è ricaduta su Getac per le sue soluzioni portatili full rugged. I computer Getac possono resistere alla polvere e alle temperature estreme, e in più sono rinforzati per rimanere operativi anche in caso di pericoli violenti. Non c’è da stupirsi se ai computer Getac sono stati attribuiti salvataggi di vite umane. I notebook ora si ritrovano a operare all’interno dei sicuri confini degli uffici militari europei, dopo la grande dimostrazione di forza esibita nei campi di battaglia afgani.

Download PDF.

Challenge

Le condizioni in cui i soldati operano in Afghanistan sono forse le più proibitive al mondo. La minaccia incombente alla sicurezza è un pericolo costante, gravi episodi di violenza sono all’ordine del giorno e le condizioni di vita sono pesantissime. Lo stress di lavorare in una zona di guerra è già duro abbastanza senza che il tuo equipaggiamento soccomba a causa dell’aria secca, della sabbia (chili e chili di sabbia) e dell’escursione termica.

L’equipaggiamento di computer portatili è un must per le truppe olandesi dislocate in Afghanistan, e i loro membri hanno bisogno di poter comunicare rapidamente e facilmente tra di loro per raccogliere informazioni sulle aree pericolose e sulle strategie di battaglia. I gruppi di controllo tattico aereo lavorano in prima linea per individuare obiettivi per il supporto aereo ravvicinato, spesso utilizzando l’equipaggiamento tecnologico all’esterno dei veicoli. I software che utilizzano le forze speciali devono essere in grado di funzionare correttamente in ambienti ostili, e la trasmissione puntuale dei dati è il fattore chiave.

I gruppi olandesi di controllo tattico aereo hanno bisogno di computer forti abbastanza per resistere al logorio degli elementi ma sufficientemente leggeri per essere presi e trasportati via. Questi apparecchi devono resistere alla sabbia e agli urti ripetuti, e in più i loro schermi devono essere leggibili alla luce diretta del sole e al buio. La capacità di captare i segnali dei satelliti e di gestire sistemi GPS sono fondamentali per mettere in contatto tra loro le truppe.

La soluzione

Getac

L’esercito olandese aveva bisogno di una soluzione portatile sulla quale poter contare, e i loro membri sono stati molto contenti di aver scoperto i notebook convertibili e full rugged di Getac. Sono stati ancora più felici di scoprire che i notebook Getac si comportano nel campo di battaglia desertico molto meglio dei computer degli altri brand. In più, i computer Getac offrono una leggibilità superiore in ambienti outdoor grazie ai loro display LED touchscreen utilizzabili con guanti.

I notebook Getac sono fatti per lavorare in condizioni di temperatura estreme. Nel caso dell’Afghanistan, questo si traduce in temperature che fluttuano da più di 45° a -10° e anche più basse. Le temperature sui computer possono raggiungere anche i 70°. Molti brand competitor non possono garantire temperature così calde, e l’uso sul campo ha dimostrato che i notebook rugged Getac possono gestire il caldo senza cali di performance.

Learn More

Una delle preoccupazioni maggiori del lavoro in Afghanistan viene dalla sabbia. I notebook Getac sono waterproof e le tastiere - di grandezza standard, abilitate all’uso con guanti, gommate e disponibili con retroilluminazione – non hanno paura della sabbia. Il design privo di ventole del notebook e le porte e gli ingressi sigillati proteggono ulteriormente i dati sensibili dalla furia degli elementi.

Le truppe sono spesso gravate dal fatto di dover trasportare gruppi di batterie extra per i notebook. Le batterie GTAC 7800mAh sono costruite per durare. I test militari hanno dimostrato che le batterie Getac durano sei ore nell’utilizzo quotidiano. I soldati non amano portare peso supplementare nei loro zaini e Getac elimina la necessità di avere numerosi gruppi di batterie di ricambio.

Gli agenti di Getac in Europa hanno lavorato a lungo con le unità dell’esercito olandese per fare in modo che queste ricevessero il miglior servizio e supporto possibile, inclusa una garanzia di cinque anni, il massimo che è possibile trovare sul mercato. “I rappresentanti di Getac in Europa sono dei grandi partner per noi. Ci forniscono preziose informazioni e un ottimo servizio” dice uno dei soldati olandesi che si è affidato parecchie volte ai notebook rugged Getac sul campo di battaglia afgano.

Sebbene le truppe non utilizzino i notebook Getac come principale sistema GPS, a causa delle regole militari vigenti, hanno scoperto che possono utilizzarlo come GPS secondario. “Abbiamo verificato che il sistema GPS di Getac risponde in modo rapido… è un’ottima opzione da usare e offre agli utenti un vantaggio in tempo reale” dice uno dei soldati.

I vantaggi

Getac

L’esercito olandese ora può completare le proprie missioni nel modo più efficiente possibile, senza doversi preoccupare che i notebook siano vittime del campo di battaglia o degli spietati elementi atmosferici del territorio afgano. Le truppe olandesi sanno che quando un notebook rugged Getac viene, per esempio, montato sul cruscotto di un veicolo fuoristrada, il device viene messo a dura prova ma non si arresta mai.

Il case in lega di magnesio che protegge i notebook Getac e il disco fisso anti-shock elimina definitivamente il problema dei danni fisici. Questo è un fattore importante, perché la maggior parte dei mezzi militari non è stato costruito in funzione dei notebook e sono stati riequipaggiati con delle staffe che non sempre proteggono il computer in modo ottimale.

Learn More

I notebook Getac non solo proteggono i dati importanti, ma sono letteralmente in grado di salvare vite umane. “Siamo incappati in una situazione in cui si è verificato un attacco IED (Improvised Explosive Device) ad alcuni metri di un veicolo fuoristrada. L’esplosione IED ha catapultato attraverso il vetro del veicolo una pietra che ha colpito il computer Getac e ha crepato il case, lasciando un buco di circa cinque centimetri” racconta un soldato intervistato per questa case history. “Il notebook era sul cruscotto, in pratica ha salvato un soldato da una ferita certa, se non dalla morte… e il notebook funzionava ancora”.

Anche la tastiera in gomma del notebook ha ricevuto grandi encomi dalle truppe. “Non dobbiamo preoccuparci di sbagliare a scrivere sulla tastiera in gomma con indosso i guanti” dice il soldato. “Non c’è possibilità che la sabbia finisco sotto i tasti e causi degli errori. Gli altri marchi non hanno questa caratteristica, e sulle loro tastiere è enormemente complicato digitare con indosso i guanti. Gli altri notebook normalmente si bloccano non appena la sabbia comincia a passare tra la membrana protettiva e i tasti.

Il controllo tecnico aereo olandese ha ricevuto la prima partita di computer rugged Getac e, dopo le valutazioni positive seguite al primo ordine, ne sono stati acquistati ancora per molte altre truppe. Le unità sono state utilizzate sia Afghanistan che in Olanda. Anche i test con i Berretti Verdi olandesi sono stati molto positivi, e i rappresentanti del corpo militare hanno dichiarato che i notebook rugged Getac hanno surclassato di gran lunga la concorrenza. In particolare hanno impressionato favorevolmente i test sullo schermo e sulla temperatura,
perché gli ambienti freddi sono molto proibitivi per l’equipaggiamento elettronico. Dal momento che i notebook sono equipaggiati con processori Intel®, i software militari possono essere eseguiti senza intoppi.

“Dopo aver scelto Getac, abbiamo fatto visita alle forze armate di altri paesi, come gli Stati Uniti, e questi sono stati molto impressionati dai computer Getac e anche loro volevano lo stesso prodotto” dichiara un rappresentante militare olandese. “Il Getac è molto meglio della concorrenza”.